Oggi vi parlerò di questo strumento di nome Spettrometro e quale può essere la sua utilità in un negozio Compro Oro.

La spettrometria XRF è una tecnica di analisi non distruttiva che permette di conoscere la composizione elementare di un campione attraverso lo studio della radiazione di fluorescenza X.

Tale radiazione è emessa dagli atomi del campione in seguito ad eccitazione, che si ottiene tipicamente irraggiando il campione con raggi X e Gamma ad alta energia.

Grazie allo spettrometro XRF, dunque, si possono individuare in pochi secondi tutti i metalli contenuti in un campione e conoscere con ottima approssimazione le quantità in percentuale di ciascun elemento presente.

Questo strumento è utilizzato prettamente nelle fonderie perché si utilizza per l’analisi dei LINGOTTI.

Questa analisi avviene tramite la trapanazione del lingotto e la seguente analisi allo spettrometro del truciolo estratto dal lato superiore e quello inferiore del lingotto.

Questo perché?

Perché lo spettrometro analizza solo la parte superiore dell’oggetto inserito nel suo interno.

Ecco perché si effettua un piccolo “carotaggio” del lingotto; per poter analizzare la parte interna dello stesso.

E’ DAVVERO UTILE, ALLORA, AVERE UNO SPETTROMETRO COME RISCONTRO IN UN COMPRO ORO?

In un negozio di Compro Oro dove, una volta ricevuto il cliente, bisogna saggiare tanti oggetti, bisognerebbe estrarre una parte dell’interno di ogni oggetto ed analizzarla singolarmente proprio per non avere una lettura che si riferisca alla sola parte superficiale del”oggetto.

Il saggio con l’acido (alla Tocca) è sufficiente e preciso.

In conclusione, lo spettrometro è un valido strumento in una fonderia, non in un Compro Oro.