Cosa devo sapere per vendere un braccialetto d’oro

Senza dubbio, un braccialetto d’oro o braccialetti in genere sono alcuni dei pezzi più comuni che la maggior parte dei nostri clienti ci portano per la vendita.

compro gioielli roma

Ma tutti i braccialetti d’oro sono uguali?

Sono molti e molto vari, alcuni molto diffusi quindi cercheremo di affrontare le loro peculiarità con questo post sul blog.

Alcuni anni fa, nel decennio degli anni ’50 e con il nostro paese in una situazione difficile, c’era una cultura dell’oro come forma di investimento. I giovani di quel tempo, hanno ricevuto il “consiglio” dei genitori che il loro primo investimento dovrebbe essere un braccialetto d’oro che è stato acquistato con il primo stipendio guadagnato nel primo lavoro (donne) o un orologio (uomini). Era indubbiamente un simbolo di status sociale.

Oggi questo tipo di braccialetti – principalmente di design semplice – il tipico design di base – o alcuni più complessi con ciondoli (“gadget”) sono molto frequenti nelle nei nostri processi di valutazione oro.

Quali sono i tipi di bracciale in oro più comuni?

Un decennio dopo, la gioielleria, come il ritmo segnato dal nostro paese, ha cambiato la sua tendenza ed è emersa una moda che ha attraversato un lungo periodo di tempo e sono i braccialetti d’oro con le monete appese, essendo le monete più utilizzate per tale necessità le monete da 1 libbra d’oro (sovrana) e le sterline; sempre -come in tutto- esistevano per le persone più ricche, bracciali con grandi monete d’oro come 50 pesos messicani (41,6 grammi).

Quali fattori determinano la valutazione quando vendi un braccialetto d’oro in un compro oro?

Ma andiamo alla parte che ci interessa di più, quella di valutare un braccialetto d’oro con queste caratteristiche.

Vorremmo chiarire che queste monete sono nominate qui, o alcune di esse sono completamente numismatiche, dal momento che sono tutte monete d’oro con un valore nominale del loro contenuto di metallo (mai una moneta con un valore numismatico è appesa ad un bracciale. Un’importante regola dei numismatici è che ogni moneta che è stata appesa perde quasi tutto il suo valore.
C’erano due modi in cui la moneta era appesa al braccialetto: moneta e metodo di lancio. Se la moneta è originale all’epoca (metodo di conio), cioè, che è stato estratto da un blocco, è stato coniato come moneta a corso legale.
Ha una densità specifica per il suo peso e diametro, in questo modo determiniamo i carati che spesso sono 22 , essendo superiore a quello del braccialetto (che è quasi sempre 18 carati).
Quando una moneta non è originale (abbastanza comune) il gioielliere, nella creazione del braccialetto d’oro, non avendo la moneta da appendere sul pezzo, la realizza col metodo di fusione (oro fuso inserito in uno stampo) per forma e crea la caratura. Con l’eccezione di essere creato in oro 18 carati, come il resto del gioiello.

Questo è un fattore determinante quando si vende un braccialetto in uno dei miei punti vendita Marangi compro oro Roma.